L’intolleranza al lattosio test genetico diagnosi a Roma, Ostia, Acilia, Casalpalocco

Si definisce intolleranza al lattosio una condizione di alterato assorbimento del lattosio da parte del paziente. facciamo diagnosi Roma, Ostia, Acilia, Casalpalocco.

Prima di parlare della patologia vediamo cosa è il lattosio e dove è contenuto; il lattosio è un disaccaride cioè uno zucchero composto, come tutti i disaccaridi non poò essere assorbito dal nostro intestino in quanto tale, ma deve necessariamente essere scisso in molecole più semplici  (monosaccaridi ) per poter essere assorbito dall’intestino. Per compiere questa reazione l’organismo umano è dotato di un enzima, la lattasi, che provvede all’idrolisi del lattosio trasformandolo in glucosio e galattosio, zuccheri semplici che possono essere assorbiti dal nostro intestino. Il lattosio si trova in natura nel latte ove costituisce  circa il 98% degli zuccheri presenti ed ovviamente in tutti i suoi derivati   eccezion fatta per il parmigiano stagionato, almeno trenta mesi, che grazie alla fermentazione di alcuni lattobacilli che trasformano il lattosio in glucosio non contiene il lattosio.

facciamo diagnosi  di intolleranza al lattosio  Roma test genetico, Ostia, Acilia, Casalpalocco.

Vediamo ora cosa è la lattasi; si tratta di un enzima prodotto dal nostro organismo, precisamente nel duodeno, che scinde una molecola di lattosio in tre molecole distinte:

  • una molecola di acqua
  • una molecola di galattosio
  • una molecola di glucosio

oltre che la lattasi prodotta dal nostro intestino esistono numerosi microrganismi capaci di produrre la scissione del lattosio: lactobacillus, saccaromyces, aspergillus , candida, escherichia coli,mucor e penicillum.

Parliamo ora dell’intolleranza al lattosio; si tratta delle mancanza totale o parziale dell’enzima precedentemente detto, la lattasi. La carenza di questo enzima comporta la presenza del lattosio nell’intestino e questo provoca dei problemi al povero paziente; il lattosio è uno zucchero di grandi dimensioni ed ha un forte potere osmotico, cioè richiama acqua e pertanto le feci saranno diarroiche, ma soprattutto i batteri presenti fisiologicamente nel  nostro intestino fermenteranno il lattosio con grande produzione di gas il che viene avvertito dal paziente con intenso meteorismo e flatulenza associata  a coliche gassose.

La diagnosi di intolleranza al lattosio si basa su alcuni test:il primo è detto “breath test”; si tratta di respirare in un apposito palloncino dopo avere ingerito del lattosio sciolto in acqua; altro test  è il test genetico, è un esame che permette di discriminare chi ha entrambe le copie sane del gene (T/T), chi ne ha solo una sana (T/C) e chi le ha entrambe mutate (C/C).

Poco da dire sulla terapia che si basa essenzialmente sull’esclusione del lattosio dalla dieta, esiste tuttavia un farmaco chiamato  che assunto prima dell’assunzione del lattosio in molti pazienti porta ad una buona remissione dei sintomi suddetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *